Scarpe Converse All Star personalizzate scarpe artigianali Geisha 2 Offerta Shop Perfezionare Nuovo Online Preordinare

B00I8352CC

Scarpe Converse All Star personalizzate (scarpe artigianali) Geisha 2

Scarpe Converse All Star personalizzate (scarpe artigianali) Geisha 2
  • Materiale esterno: Tela
  • Fodera: Tela
  • Materiale suola: Gomma
  • Chiusura: Stringata
  • Tipo di tacco: Senza tacco
Scarpe Converse All Star personalizzate (scarpe artigianali) Geisha 2 Scarpe Converse All Star personalizzate (scarpe artigianali) Geisha 2 Scarpe Converse All Star personalizzate (scarpe artigianali) Geisha 2 Scarpe Converse All Star personalizzate (scarpe artigianali) Geisha 2 Scarpe Converse All Star personalizzate (scarpe artigianali) Geisha 2
  1. Scozia: via al primo campo eolico in mare aperto

DrMartens Womens Bianca Antique Milled Leather Boots White
, lungo la costa nord est della Scozia e in grado, da solo, di alimentare il fabbisogno di 20 mila case. Il campo eolico, il cui nome è  Hywind , sarà formato da torri mastodontiche alte circa 600 metri e le cui braccia saranno di 75 metri, per un peso complessivo di 11 mila tonnellate.

2.Turchia: 17 giornalisti di opposizione a processo con l’accusa di terrorismo, se condannati rischiano fino a 43 anni di carcere.

Diciassette tra giornalisti e amministratori del giornale di opposizione Cumhuriyet  sono in carcerazione preventiva in attesa di essere processati per l’accusa di aver sostenuto un’organizzazione terroristica anti governativa. Se condannati la pena potrebbe superare i 40 di carcere. Il processo inizia oggi.

3. USA “un messaggio al mondo da 100 mila tonnellate”

Così il presidente Trump ha definito l’entrata in servizio della porta aerei Gerald R. Ford, costata 13 miliardi di dollari.

“Questa nave è la più grande della flotta americana e una delle più potenti al mondo. E’ un messaggio al mondo per dire che gli USA, non sono secondi a nessuno. Ovunque questa nave comparirà all’orizzonte i nostri alleati si sentiranno al sicuro e i nostri nemici avranno paura, perché tutti sapranno che l’America sta arrivando”.

4. Le industrie automobilistiche tedesche hanno fatto cartello?

Se lo chiede lo Spiegel riportando il fatto che, negli anni, centinaia di dirigenti di Volkswagen Mercedes-Benz e BMW avrebbero partecipato a circa 60 gruppi di lavoro a porte chiuse. Il giornale teme che lo scopo degli incontri fosse quello di fare cartello,  tenere una condotta non competitiva e fare cartello sia sullo sviluppo delle vetture, sia sui sistemi di controllo delle emissioni .

5. L’ospedale di Londra che ha in cura Charlie Gand sta ricevendo minacce continue

Lo staff del Great Ormond Street Hospital di Londra, che ha in cura il piccolo  Charlie Gand  sta ricevendo continue minacce, anche di morte, sia per lettera, che per telefono, che di persona, per strada e persino le famiglie di altri pazienti sono state importunate.

3 mesi fa
di  Francesca Mangiarotti
Aggiungi Commento

Si avvicina l’estate e con lei la  temutissima  “prova costume”. Il meteo in questo periodo sembra aver capito che alcuni di noi non sono ancora pronti e continua a inviarci nuvole in soccorso che nascondono il sole, allontanando questo confronto. È arrivato però il momento giusto per cominciare a rimetterci in forma. Se vi piace l’idea di tornare in forma con lo sport, il  Centers for Disease Control and Prevention  degli Stati Uniti consiglia di fare attività aerobica moderatamente intensa. Tra queste attività una delle più importanti è il jogging; vediamolo insieme nel dettaglio.

Cos’è.  Il jogging (anche se possono sembrare uguali, vi è una netta distinzione fra jogging e running) è un tipo di corsa leggera, viene infatti praticata correndo ad una velocità inferiore ai 10 Km/h che permette di coprire un chilometro in circa 6 minuti. Si tratta di un’attività aerobica, in cui l’energia necessaria viene ricavata bruciando acidi grassi e zuccheri. Durante questo tipo di corsa, il tronco deve essere allineato ai piedi, la testa dritta e le braccia devono seguire l’andatura delle gambe, che devono essere tenute leggermente flesse. Per essere sicuri di mantenersi nell’ambito dell’attività aerobica, si può controllare che la frequenza cardiaca si aggiri intorno al 65-75 % della propria frequenza massima, che solitamente è pari circa a 220. Si consiglia di praticare jogging sullo sterrato, perché la superfice asfaltata provoca contraccolpi per niente salutari per tendini e articolazioni e il più lontano possibile da zone eccessivamente inquinate, in quanto esercizio di profonda respirazione. Si consiglia solitamente di iniziare con uscite di circa 15 minuti, anche intervallate da tratti in cammino, per poi aumentare i tempi fino a raggiungere infine uscite di circa 45 minuti di sola corsa. Le uscite devono essere circa 3/4 a settimana.

  • Food & Drink
  • Gite e Escursioni
  • Benefici.  Il jogging è uno sport low-cost, bastano infatti un paio di scarpe, vestiti traspiranti e tanta buona volontà. Correre è una delle attività più naturali e semplici e per questo ha numerosi effetti benefici non solo a livello fisico ma anche psichico.

    Nel quinto dialogo trova spazio anche la  teoria dei commons  di Elinor Ostrom, tirata giustamente in ballo da Silvano come  tertium datur  nell’eterna diatriba tra “più Stato” o “più mercato”. Sul punto interviene lucidamente Agata (mentre Max, che a stento avrebbe potuto controbattere davanti all’evidenza dei fallimenti del mercato, esce di scena), sottolineando l’importanza di “sfruttare in modo intelligente gli aspetti complementari tra l’azione statale, il ruolo dei mercati e la gestione dei beni comuni da parte dei cittadini che si auto-organizzano”, ed  il potenziale trasformativo della gestione condivisa dei beni comuni  sul modello stesso di amministrazione locale, “riducendo l’uso della delega e favorendo la creazione e lo sviluppo di forme di democrazia dal basso”.

    Nulla è come appare  è un libro che consigliamo quindi a tutti: a chi vuole andare davvero a fondo, pur non avendo studiato economia politica all’università; a chi non si accontenta di critiche “facili”, troppo spesso semplicistiche, al pensiero dominante, né, tanto meno, si lascia abbindolare dall’opprimente e arrogante visione mainstream dell’economia. A chi è disorientato, non essendoci più alcuna corrispondenza biunivoca tra rappresentanza politica e visione economica, ma si rifiuta di accettare in maniera dogmatica l’una o l’altra teoria. A chi vuole capire per partecipare davvero, per tornare ad essere  protagonisti consapevoli delle scelte individuali  e collettive .